Ultima modifica: 23 Ottobre 2019
Istituto Comprensivo Campo Calabro/San Roberto > Avvisi e Circolari docenti a.s. 19-20 > Vigilanza Alunni, responsabilità ed obblighi del Personale Docente e ATA

Vigilanza Alunni, responsabilità ed obblighi del Personale Docente e ATA

Visualizza

Prot.n. 4244/I.1 Campo Calabro, 22 ottobre  2019

 

A tutto il Personale Docente
A tutto il Personale A.T.A.
Al D.S.G.A.
dell’I.C. “Campo Calabro-San Roberto”
LORO SEDI
 
All’Albo online
Al Sito Web

 

Si riportano all’attenzione delle SS.LL alcune indicazioni sull’obbligo di vigilanza degli Alunni, che riveste carattere prioritario su ogni altra attività, e della responsabilità che grava sull’Istituzione scolastica e, in particolare, sui singoli docenti e collaboratori scolastici.

Le SSLL, pertanto, sono tenute ad attenersi scrupolosamente alle disposizioni seguenti e a predisporre e mettere in atto tutti gli interventi necessari sotto il profilo organizzativo, anche attraverso il coordinamento dei Responsabili di plesso, al fine di evitare eventuali situazioni di danno o pericolo per gli Alunni, causati da negligenze.

L’obbligo di vigilanza si estende all’attività scolastica in genere (compresi l‘intervallo, le uscite didattiche, viaggi di istruzione e ogni altra attività che si svolga nei locali scolastici o in quelli di pertinenza), quindi la responsabilità degli insegnanti non è limitata all’attività didattica in senso stretto, ma riguarda l’intero periodo in cui gli Alunni si trovano sotto il loro controllo (artt. 2043, 2048 e 2047 del Codice Civile e art. 61 della legge 11/07/1980).

Tutto il Personale è responsabile della vigilanza degli Alunni durante la loro permanenza nell’Istituzione Scolastica (edificio ed eventuali pertinenze esterne). La vigilanza va espletata senza soluzione di continuità (scil. ininterrottamente), con particolare attenzione ai momenti dell’ingresso, cambi orari, ricreazione ed uscita.

Il Docente ha l’obbligo di vigilare e di tutelare tutti gli Alunni che gli sono affidati per tutta la durata del suo servizio. Consente agli Alunni di uscire durante le ore di lezione per recarsi ai servizi igienici, al di fuori della ricreazione, solo in casi eccezionali e non più di un alunno alla volta. Nel caso in cui, per la vigilanza dell’alunno, il Docente ritenga di dover ricorrere all’ausilio del Collaboratore scolastico, egli dovrà assicurarsi della sua presenza nel piano di competenza, richiamarne l’attenzione e riceverne la disponibilità.

Ė fatto divieto ai Docenti di assentarsi arbitrariamente dall’aula e lasciare incustodita la classe durante l’ora di lezione. In caso di necessità, il docente ha l’obbligo, prima di allontanarsi dall’aula, di incaricare, per un tempo limitato, un Collaboratore scolastico o altro Docente in servizio nel piano dell’edificio in cui si trova la classe, di vigilare momentaneamente sugli Alunni.

Il Docente assicura – altresì – la vigilanza del proprio gruppo classe in occasione di eventuali spostamenti per raggiungere altri locali (mensa, palestra, laboratori, biblioteca, teatro, aula magna ecc.).

Anche sul Personale A.T.A. ricadono compiti di sorveglianza rispetto agli Alunni. La Tabella A dei profili di Area allegata al CCNL 29/11/2007 attribuisce al Personale dell’Area A (Collaboratori scolastici) “compiti di accoglienza e di sorveglianza nei confronti degli alunni, nei periodi immediatamente antecedenti e successivi all’orario delle attività didattiche e durante la ricreazione, […] di vigilanza sugli alunni, compresa vigilanza e l’assistenza necessaria durante il pasto nelle mense scolastiche, di custodia e sorveglianza generica sui locali scolastici, di collaborazione con i docenti”.

I Collaboratori scolastici sono tenuti a prestare sorveglianza per tutta la durata del loro servizio, presidiando costantemente la propria area/piano di servizio, per favorire nelle classi l’alternanza dei Docenti, per sorvegliare gli Alunni che si recano ai servizi igienici e per intervenire tempestivamente in caso di eventuali necessità. Sono tenuti a presidiare costantemente i corridoi del piano di servizio, senza allontanarsi, se non per chiamata improcrastinabile degli Uffici della Scuola o per esigenze impellenti, avendo cura comunque di avvisare i Docenti del loro settore.

 

ACCOGLIENZA / INGRESSO ALUNNI

I Collaboratori scolastici assegnati all’ingresso hanno il compito di aprire il cancello/portone all’orario stabilito, sorvegliare il regolare e ordinato afflusso degli Alunni in prossimità del cancello/portone, che provvederanno a richiudere al termine dell’orario di ingresso. Gli altri Collaboratori scolastici in servizio vigileranno il passaggio degli Alunni nelle rispettive aree di servizio fino all’entrata in classe degli stessi nelle proprie aule. I Docenti, ai sensi dell’art. 29 del CCNL 2006/09, sono tenuti per assicurare l’accoglienza e la vigilanza degli Alunni, a trovarsi sul posto di servizio 5 minuti prima l’inizio delle lezioni.

 

CAMBI ORARI / AVVICENDAMENTO DOCENTI

I Collaboratori scolastici, al cambio orario, coadiuveranno i Docenti del piano/area di competenza in ordine alla vigilanza sugli Allievi. Se necessario, per consentire l’avvicendamento dei Docenti, dovranno sostituire il Docente, a richiesta dello stesso, nella vigilanza sugli Alunni. Per contribuire ad assicurare la continuità della vigilanza sugli Alunni durante il cambio di turno dei Docenti, i collaboratori scolastici, in caso di ritardo dell’insegnante subentrante, sorveglieranno la classe fino al suo arrivo. I Docenti, al suono della campana, assicurata con altro Docente o Collaboratore scolastico la vigilanza del gruppo classe, si recheranno il più celermente possibile nell’aula in cui è programmata la lezione successiva, consentendo al Docente, che era in attesa del proprio cambio, di recarsi nella classe di competenza. Qualora il Docente abbia terminato il proprio servizio, attenderà l’arrivo del collega che lo deve sostituire.

 

INTERVALLO-RICREAZIONE / UTILIZZO SERVIZI IGIENICI

Gli Alunni consumeranno la colazione in classe e si recheranno ai servizi igienici con uscite regolamentate dal Docente presente in aula, tenendo conto di orari prestabiliti per le singole classi. Agli Alunni è fatto divieto di recarsi nei corridoi del proprio plesso, se non per l’utilizzo dei servizi e di entrare in classi diverse dalla propria. Durante la ricreazione i Collaboratori scolastici vigileranno gli Allievi in prossimità dei bagni nell’area/piano di propria competenza, con particolare attenzione alle aree di transito. La vigilanza degli Allievi è a carico del Docente in servizio in quella frazione oraria o, in caso di cambi orari, dell’ora precedente.

 

REFEZIONE E UTILIZZO CORTILE

            I Collaboratori scolastici presenziano al momento della refezione e collaborano con i Docenti nella vigilanza degli Alunni.

 La vigilanza sugli Alunni nei periodi di mensa e di dopo mensa è affidata ai docenti in servizio in quella frazione temporale. I Docenti dovranno accompagnare ordinatamente nei locali appositi gli alunni che usufruiscono di tale servizio e vigilare affinché gli alunni si comportino correttamente e lascino il locale in ordine.

Gli Alunni che usufruiscono del servizio mensa (o refezione autonoma con panino) non potranno, per nessun motivo, allontanarsi da scuola in quella frazione oraria per essere, poi, riammessi alle attività pomeridiane: potranno essere riammessi solo se prelevati dai Genitori e solo per particolari e documentate esigenze familiari.

Dopo aver mangiato, sempre sotto la sorveglianza dell’insegnante, gli Alunni potranno sostare in classe o nel cortile, evitando giochi pericolosi.

 

USCITA AL TERMINE DELLE LEZIONI

Gli orari di uscita di ciascun ordine di Scuola sono definiti all’inizio dell’anno scolastico. In nessun caso gli Alunni potranno essere affidati a minori. Il Collaboratore scolastico in servizio all’ingresso dovrà posizionarsi presso l’uscita con il compito di evitare affollamenti e prestare la dovuta vigilanza agli Allievi. Gli altri Collaboratori scolastici vigileranno per favorire il regolare transito degli Allievi nei rispettivi piani/aree di competenza.

Al termine delle lezioni, i gruppi classe verranno accompagnati fino al portone/cancello di uscita dell’Istituzione Scolastica dal Docente dell’ultima ora di attività.

Per gli Alunni che fruiscono del servizio di Scuolabus, la consegna va fatta al Personale che presta assistenza sullo stesso Scuolabus. In caso di ritardo dello Scuolabus, gli Alunni vanno affidati alla custodia del Collaboratore scolastico.

In caso di ritardo del Genitore o suo delegato, l’Allievo va trattenuto e custodito fino al suo arrivo. In caso di ritardo – inteso come fatto eccezionale e non abituale – di un Genitore che non sia presente per riaccogliere il proprio figlio all’uscita, il Genitore nella possibilità di farlo, dovrà avvertire telefonicamente la Scuola.

In assenza del Genitore all’uscita, trascorsi 5 minuti, il Docente affida l’Alunno al Collaboratore scolastico ed avvisa il Responsabile di plesso o l’Ufficio di Segreteria, che provvede a contattare la Famiglia.

Il Collaboratore vigila l’Alunno in attesa dell’arrivo del Genitore o suo delegato. Dopo il secondo ritardo del Genitore, il Docente informa la Direzione, al fine di contattare la Famiglia dell’Alunno e di porre in essere i provvedimenti dovuti.

Visualizza

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof.ssa Rosaria Addamo
Firma autografa sostituita a mezzo stampa ex art.3, c.2 D.Lgs n.39/93.